Bilancio

Il bilancio di esercizio rappresenta un insieme unitario ed inscindibile di documenti ed, ai sensi dell’articolo 2423 C.C., è composto dallo stato patrimoniale, dal conto economico, dal rendiconto finanziario e dalla nota integrativa.

Coop Reno chiude il bilancio 2017 con un incasso di 168.188.368 € , ovvero il 2,27% di vendite in più rispetto all’anno precedente; il 2,10% in più di scontrini sempre rispetto al 2016 e +0,17% per quanto riguarda la spesa media. Questo significa che abbiamo avuto maggiori passaggi a negozio e con una spesa media leggermente più alta rispetto al 2016.

¥          Il settore che ha sofferto maggiormente è stato ancora quello delle carni che, rispetto al 2016, ha perso 60.585 € di vendite. Negli ultimi 10 anni sono diminuite di oltre 2 milioni e ½ le vendite di carne in Coop Reno, nonostante l’apertura di 8 nuovi negozi in più e lo spostamento e ingrandimento di altri 2 negozi.

¥          Nel corso del 2017 gli scontrini dei clienti hanno avuto un incremento del 8,35% rispetto al 2016. Mentre l’andamento del numero degli scontrini dei soci ha avuto una leggera flessione dell’-1,37%mantenendo comunque una percentuale di vendite di oltre il 71%.

 

Grazie a offerte e promozioni nel corso del 2017 soci e clienti hanno acquistato 14.552.682 articoli scontati, risparmiando 14.614.030 €.

 

Il costo del lavoro, che tiene conto di tutti gli stipendi dei lavoratori, divise, rimborsi, formazione e addestramento rimane stabile a 21.706.972 euro

 

Tenendo conto di tutte le voci del conto economico gestionale, e dopo aver deliberato un’erogazione di salario variabile ai dipendenti di 131.341,58 euro si evidenzia che la gestione caratteristica, il principale indicatore dell’attività dei nostri supermercati, anche quest’anno chiude in positivo e realizza un risultato importante pari a 1.286.156 euro.

A questi si aggiungono i 777.592 euro grazie all’ottimo risultato della gestione finanziaria.

Nella gestione straordinaria si evidenzia Invece un risultato negativo dovuto soprattutto alla chiusura dell’attività delle due lavanderie a gettone e a una pratica immobiliare del comune di Imola risalente al 2011

 

Il valore del prestito sociale al 31.12.2017 era di 83.513.443 euro, con una diminuzione di 2.364.741 euro rispetto al 2016. I soci prestatori sono complessivamente 10.785. Il valore degli interessi dato agli stessi soci è stato complessivamente di 523.682 euro pari ad un tasso medio di 0,61%  ed infine il numero di pagamenti registrati con carta coop è stato di 92011.

Per garantire maggiore trasparenza e chiarezza rispetto alle operazioni di carattere finanziario, la nostra cooperativa ha definito attraverso l’adozione di un REGOLAMENTO FINANZIARIO: la politica di investimento che è rivolta al mantenimento del patrimonio ed alla sua efficiente remunerazione. Tale obiettivo è perseguito attraverso una opportuna diversificazione, finalizzata al contenimento del rischio, e con un’accorta politica di selezione degli investimenti.

 

Secondo l’articolo 17 dello statuto e l’articolo 6 del regolamento dello scambio mutualistico, L’Assemblea ordinaria dei soci, in sede di approvazione del bilancio, può deliberare che determinati importi vengano attribuiti ai soci a titolo di ristorno in rapporto alla quantità e qualità di scambio mutualistico, come ad esempio la percentuale di prodotti a marchio coop acquistati nell’anno a cui il bilancio si riferisce .

In base a quanto riportato, si propone all’assemblea l’erogazione di un ristorno di 306.110 euro, suddiviso in una percentuale dello 0,20% sugli acquisti di prodotti di marca e dello 0,40% sugli acquisti di prodotti a marchio Coop.

 

Se l’assemblea approverà questa proposta il vantaggio per i soci  sarà per il 2017 di 13.447.893 euro pari a 11,175% su tutta la spesa fatta dai soci